Wing Chun Lugo, Ving Tsun Lugo, Wing Tjun Lugo, Weng Chun Lugo, o Wing Tsun Lugo?

Wong Shun Leung, Ip Man, Leung Ting. Di cosa stiamo parlando?

永春, wing tsun lugo, wing chun lugo, ving tsun lugo, kung fu lugo, arti marziali lugo, shaolin lugo, difesa personale lugo, sport da combattimento lugo, autodifesa lugoSe ti sei chiesto perchè la nostra scuola si chiama “Wing Chun Lugo” e non “Wing Tsun Lugo” o “Ving Tsun Lugo” o, perchè no, “Shaolin Wing Chun Lugo”, perchè “tanto più o meno si legge uguale”, sappi che non sei il primo e non sarai nemmeno l’ultimo.

Il cinese 永春 (pinyin: yǒng chūn, Eterna Primavera) è traslitterato in maniere differenti in base alla linea di discendenza. Si parte dal “Ving Tsun“, con il quale si identificano tutte le scuole in linea diretta con la Ving Tsun Athletic Association di Hong Kong di Ip Man (Tsui Sheung Ting, Moy Yat, Wong Sheung Leung, Leung Sheung), si continua con il “Wing Chun“, con il quale si identifica chi segue la linea del Ving Tsun senza il contatto diretto ed esclusivo con i quattro sopra, e si arriva al “Wing Tsun” e a tutte le derivazioni di chi è uscito dall’EWTO di Leung Ting e Keith R. Kernspecht per fondare una propria scuola indipendente (il Wing Tzun di Emin Boztepe, il Wing Tjun di Sergio Iadarola, il Wing Revolution di Victor Gutierrez, il Wing Tai, il Wing Fight e tanti altri).

Oltre a questi, troviamo un po’ di tutto: dai tradizionalismi (?) del “Weng Chun” e dello “Shaolin Wing Chun” al crossover “Wing Tai” fino al “Wing Fitness” o al “Viper System”, senza dimenticare chi apre una scuola e sceglie un nome pescando dal cesto.

Se quindi in questo vasto insieme che è il wing chun (永春) si trovano così tante differenze nell’interpretazione dei fondamentali e dei princìpi che muovono i vari sistemi (quindi no, Ving Tsun non è uguale a Wing Tsun) e, come è ovvio, ognuno di essi pretenderà e insisterà per essere riconosciuto come il discendente più puro e dalla pratica più fedele alla tradizione, come possiamo decidere cosa sia meglio per noi?

kung fu lugo, arti marziali, difesa personale, tradizione, combattimento

Quanto detto sopra, inoltre, è limitato solamente alle scuole figlie dell’insegnamento di Ip Man e tralascia tutte le correnti alternative ad esso (le “sei grandi scuole”, pinyin: liù dà liúpài, 六大流派). E queste Sei Grandi Scuole sono a loro volta un sottoinsieme dell’ancor più vasto macroinsieme del kung fu (e/o wushu, ma servirebbe un articolo a parte).

Immagina quindi in che calderone di sigle, loghi, stemmi, stili, praticanti, istruttori, maestri, guru e gran maestri ci stiamo immergendo!

In un mercato saturo in cui la quantità di domanda è sempre più carente mentre l’offerta è sovradimensionata, con questa guerra di etichette per cercare di guadagnare il proprio spazio e di definire il proprio settore di appartenenza cosa si sta tralasciando?

 

Se hai dubbi o domande, non farti problemi a contattarci.